Innovazione Tecnologica - Bonifica

DOVE:
Sezione informatica (piano 23° della Torre A - stanze n. 1 - 2 - 3)

INFORMAZIONI UTILI:
Nel Settore Civile vi sono due principali sistemi informatici ministeriali: 1) l’applicativo SICID che gestisce il contenzioso civile, la volontaria giurisdizione ed il processo del lavoro; 2) l’applicativo SIECIC che gestisce le procedure concorsuali e le esecuzioni immobiliari e mobiliari. Ciascun applicativo ha la sua anagrafica (unica, su base distrettuale) nella quale sono stati inseriti (da circa 6 anni) tutti i professionisti costituiti (per la maggior parte avvocati). Purtroppo, tali inserimenti sono avvenuti non sempre correttamente (soprattutto nei primi anni di esercizio, allorquando non era obbligatoria l’indicazione del codice fiscale), con l’inevitabile conseguenza che l’anagrafica si è andata progressivamente ad “inquinare” sempre più, con avvocati che risultano iscritti in “enne” modi diversi (andando ad impegnare, molti di essi, anche fino a n. 30 “record” ciascuno in “database”). In pratica, su un totale di circa n. 22.000 avvocati iscritti negli Ordini degli otto Tribunali del Distretto, risultano presenti, in anagrafica, circa n. 70.000 “record”!  Pertanto, lo scorso mese di marzo 2012 ha avuto avvio questo ambizioso Progetto di Bonifica, coordinato dalla Sezione Informatica di questo Tribunale (c.d. “Tribunale capofila”), presso cui sono state accentrate, in via esclusiva, tutte le operazioni di bonifica per l’intero Distretto, ma sempre attraverso una strettissima rete di relazioni e comunicazioni con la Corte d’Appello e con tutti gli altri sette Tribunali, soprattutto allo scopo di uniformare in maniera corretta le procedure per i nuovi inserimenti in anagrafica, monitorandone i risultati affinché non si ripetano più gli errori del passato. Tale bonifica viene effettuata da un apposito “gruppo di lavoro” composto da n. 10 persone, di cui fanno parte anche n. 2 esperti di Aste Giudiziarie (in convenzione), mediante l’utilizzo degli appositi programmi ministeriali SICID-PD e SIC-PD e con l’ausilio anche di un preziosissimo software all’uopo “auto prodotto” dall’Ing. Giuseppe Bovenzi del CISIA. Le operazioni vengono effettuate sia “a tappeto” (lettera per lettera), sia su espressa richiesta dei professionisti interessati (v. paragrafo seguente). Nei primi tre mesi di lavoro, abbiamo provveduto a bonificare circa n. 1.000 avvocati nel SICID e circa n. 6.000 avvocati, n. 500 curatori e n. 150 notai nel SIECIC (per quest’ultimo applicativo, molto più “giovane” e, quindi, molto meno “popolato” dell’altro, le operazioni sono un po’ meno complesse, quantomeno per gli avvocati).

SOGGETTI INTERESSATI:
Avvocati e altri professionisti (curatori, notai, ctu) inseriti nelle anagrafiche distrettuali dei sistemi SICID e SIECIC che hanno la necessità di utilizzare correttamente gli strumenti a loro disposizione nell’ambito del PCT (Processo Civile Telematico) e che, pertanto, hanno interesse affinché tutti i propri dati personali (nome, cognome, indirizzo e, soprattutto, codice fiscale) siano inseriti nei suddetti registri informatici in maniera corretta. Tutto ciò, sia per una regolare visualizzazione telematica dei propri fascicoli dal proprio studio attraverso il sistema POLIS-WEB-PCT, sia per il buon fine delle comunicazioni telematiche (già partite a valore legale).

MODALITA':
I professionisti interessati possono:
1) Inviare il modulo (disponibile “on line”), debitamente compilato, all’indirizzo e-mail: bonifica.tribunale.napoli@giustizia.it, oppure al fax 081-2232592;
2) Presentarsi personalmente presso la Sezione Informatica e compilare e depositare lo stesso modulo che gli verrà fornito.

ModuloFileData
Modello richiesta bonifica anagrafiche distrettuali

(XLS - 31 KB)
04/07/2012